Il ritorno del “Cardinale”

Grazie al lavoro della comunità Valsugana e Tesino, ai comuni di Grigno ed Enego ed al notevole contributo del consigliere della comunità, Giuseppe Corona, si terrà un importante evento in Valsugana.

Basamento vuoto del cippo confinario

Una due giorni dedicata al cippo confinario n°10 K, a cui è dedicato il volume di Franco Gioppi, dal titolo: “Marcesina il ritorno del cardinale“, che verrà presentato presso la sede della comunità, a Palazzo Ceschi, a Borgo Valsugana, sabato 10 agosto alle ore 18.00.
Domenica 11 agosto alle 10.30, nell’altopiano di Marcesina, in località Laghetti, verrà riposizionata una copia dello storico cippo confinario, che faceva parte di una sequela di 29 possenti cippi lapidei costituenti i vertici della poligonale confinaria internazionale, e che venne posato nel 1752 tra i territori dei domini di Casa d’Austria e della Serenissima Repubblica.

Asportato alla fine della 1° guerra mondiale dall’altopiano e posizionato in Campo della Guerra a Venezia, venne pesantemente modificato in monumento a ricordo degli arditi veneziani, eliminando le effigi e le iscrizioni originali, compromettendo per sempre l’originaria funzione.

In uno spirito di fratellanza tra popoli, noi come Comitato per le Celebrazioni Storiche della Milizia Veneta, siamo onorati di essere stati invitati in rappresentanza della Repubblica Serenissima, in un contesto pregno di storia e cultura.

Invitiamo tutti voi a partecipare a questo incontro tra culture e popoli diversi, ma solidali, che mai videro in questo cippo una divisione od una minaccia ma un punto di incontro tra semplice gente di montagna.

Un cippo, un riferimento, un simbolico faro che illumini l’Europa dei popoli, anche di quelli senza stato, in uno spirito di rispetto e fratellanza reciproci.

Facebook
Telegram